Come realizzare una vetrina perfetta

Avete presente la prima impressione? Come sappiamo bene è a dir poco importante. Infatti, quando è buona, ci spinge ad andare avanti, in qualunque ambito. Non è vero? Se una persona ci fa una buona impressione, la vogliamo conoscere o mettere in prova sul lavoro. Se un abito ci piace a prima vista, lo vogliamo provare. Se una vetrina ci attira al primo sguardo, vogliamo entrare nel negozio.

Sì, anche quando si tratta del mondo dell’ottica, l’occhio vuole la sua parte e questo non è un gioco di parole. Abbiamo bisogno di realizzare una vetrina perfetta, oltre che proporre prodotti belli da vedere e da indossare.

Dal mio punto di vista, penso che sia fondamentale scegliere occhiali di qualità e dal design accattivante, moderni o più classici, versatili e per tutti i gusti. Tuttavia, anche la vetrina è un biglietto da visita per il nostro negozio. Perciò, la dobbiamo creare con cura e con l’intento di catturare l’attenzione e di invitare i clienti a entrare. Come possiamo riuscirci?

Penso che per realizzare una vetrina con queste determinate qualità, sia necessario innanzitutto differenziarsi.

Infatti, come in ogni cosa, dobbiamo mostrare qualcosa di diverso e dobbiamo dare alle persone (almeno) un motivo per sceglierci come professionisti e per scegliere la nostra attività.

Naturalmente, è possibile che diversi negozi abbiano gli stessi prodotti e gli stessi marchi. Di conseguenza, il materiale pubblicitario e i display forniti dai brand sono i medesimi per ogni ottica. Tuttavia, questo non vuol dire di certo dover creare tante vetrine… identiche! Che senso avrebbe? Tra l’altro, se nelle nostre vetrine continuiamo a mettere ciò che un potenziale cliente ha già visto mille volte in altri negozi… come possiamo pretendere che venga attratto e che si senta spronato a entrare e/o a sceglierci al posto di altri?

Abbiamo una personalità e una creatività differente. Perché non usarle? Nessuna persona è uguale a un’altra. Pertanto, dovremmo sfoggiare queste nostre peculiarità e usarle a nostro favore, ovvero per differenziarci anche nel lavoro. Questo dovremmo tenerlo bene a mente quando realizziamo una vetrina, ma persino quando creiamo un blog, un video-tutorial, un flyer…

In questo modo possiamo differenziarci e farci scegliere: una vetrina realizzata seguendo questo concetto di base è una vetrina unica e non la copia di un’altra. Dobbiamo trasformarla nella nostra finestra sul mondo. Attraverso essa il pubblico guarda dentro i nostri negozi. È dalla vetrina che un potenziale cliente può trovare l’ottico che cercava da una vita, ed è sempre grazie ad essa che un nostro cliente fidelizzato può riconoscersi a livello di identità.

Un altro suggerimento è quello di pensare sempre al nostro target. I nostri clienti sono tendenzialmente giovani o giovanissimi? Qual è la loro fascia di età? Magari, avete un target ampio e variegato, quindi dovete pensare a tutti.

Per realizzare una vetrina perfetta, è necessario concentrarsi sul “destinatario”, immedesimarci in lui/lei e chiederci cosa cerca, cosa vorrebbe e quali sono i suoi eventuali problemi da risolvere. Non tutti i nostri clienti sono uguali e questo dovrebbe spronarci anche a creare una vetrina diversificata (o più di una), in base alle tipologie di persona che vogliamo attirare.

Pensate ai negozi di abbigliamento che propongono abiti super classici… Ci entrerà mai un millennial? No, impossibile. Se il nostro obiettivo è avvicinare giovani, possiamo solo impegnarci per capire i loro interessi e imparare a comunicare nel loro stile. Lo stesso vale per la clientela di un’età diversa. Insomma, pensare al nostro target è fondamentale.

Perciò, quello che dobbiamo usare è un insieme di personalità, originalità, creatività e attenzione nei confronti del cliente… Mettiamo via i cartelli istituzionali e mettiamo al “bando” i display uguali al negozio di ottica che si trova nella strada parallela! I giovani, ad esempio, non vogliono emulare i modelli e le modelle, ma vogliono essere protagonisti delle loro vite (che bella cosa!). Se vogliamo comunicare a loro, dobbiamo tener conto di questo aspetto. Quindi, sono necessarie vetrine che comunichino spensieratezza, bellezza, stile, innovazione, libertà, personalità, a seconda del nostro pubblico di riferimento.

Sicuramente, all’inizio sarà un allestimento un po’ faticoso, soprattutto quando per anni si è stati abituati a seguire una certa logica e uno “standard” ben preciso.

Tuttavia, in questa epoca è importante evolversi, schierarsi ed esser chiari nelle nostre intenzioni, pensare a chi vogliamo attirare e impegnarci per farlo, puntando molto sulla comunicazione visiva.

Alla lunga, tutto questo premierà, ne sono certo… e in quel momento vi accorgerete che realizzare una vetrina perfetta non è stato un lavoro, ma un modo per presentare voi stessi e il vostro negozio in maniera personalizzata e diversa dal solito, per non annoiare ma per invitare silenziosamente chi vi passa davanti. In poche parole, è un modo per far crescere la vostra attività e, di certo, questo non dispiace mai a nessuno.

 



Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!

Share This

Share this post with your friends!