Le relazioni, l’anima del mio negozio

La creatività è uno dei principi che ha sempre guidato me e la mia famiglia di ottici professionisti. Quando ero studente mi piaceva andare a trovare mio padre in negozio (quello in cui attualmente lavoro anch’io), per scoprire il modo in cui esponeva i suoi occhiali.

Erano gli anni 90 ed il modo di comunicare era molto diverso da quello dei giorni nostri. Si puntava molto sul prodotto e si cercava di trasferire il valore dei brand attraverso ogni ambiente espositivo. In quegli anni non esistevano quasi i blog, i social ed in generale il modo di comunicare moderno che tanto adoro.

Oggi le cose son cambiate: il prodotto non è più la cosa più importante. Il vero perno fondamentale per un negozio di ottica sono le persone e le relazioni che si instaurano online ed offline.

In occasione del lancio del nuovo brand della mia attività ho detto che sarebbe stato un anno di grandi novità, denso di nuove iniziative ed oggi ho il piacere di presentare la prima.

Con l’aiuto di Luca, Tess e Manuela, il mio fantastico team di lavoro online, ho definito un progetto di comunicazione attraverso le mie vetrine. Una sorta di appuntamento a tappe per rivivere la storia degli occhiali attraverso i decenni passati.

La prima vetrina di questo progetto è tutta dedicata alla rinascita. Sì perché il 2017 di Ottica Caradonna è tutto nuovo. Siamo partiti con un cambio di insegna e procederemo con un “viaggio nel tempo” che inauguriamo con gli anni 40 tra il bacio della crocerossina innamorata ad Union Square e la stupenda voce di Frank Sinatra. Perché siamo tornati così tanto indietro nel tempo? Perché il nostro centro ottico è un luogo di ricerca, d’ispirazione e di design. Tutto questo ha fatto nascere una storia che ripercorre gli anni più importanti per la società ed il costume, assumendo un taglio colorato e coinvolgente. Abbiamo voglia di fare un salto nel passato per mostrarvi quanto questo influenzi il presente e soprattutto vogliamo farci trascinare da una nostalgica e affascinante atmosfera.

Processed with VSCO with s3 preset

Processed with VSCO with s3 preset

Processed with VSCO with s3 preset

Processed with VSCO with s3 preset

Abbiamo lavorato tantissimo ma ci siamo divertiti ancor di più. Quando si condivide un progetto con reale entusiasmo, i risultati sono sempre sorprendenti. E non mi riferisco al business ma alle relazioni. Queste le parole di Manuela:

“Sono orgogliosa di far parte di questo team per innumerevoli motivi. Innanzitutto per il rapporto umano che lega tutti noi: c’è confronto e continua voglia di collaborare e creare nuove idee lavorando in gruppo. Inoltre adoro il fatto che, mese dopo mese, la mia creatività viene sempre più stimolata e messa alla prova. Una crescita continua. Senza contare che quando propongo nuove idee dall’altra parte vedo sempre entusiasmo e voglia di sperimentare, cosa tutt’altro che banale. Devo tanto a Nico.”

Una delle parole più inflazionate dei giorni nostri è “cambiamento”. E’ magica e la amo molto anch’io perchè esprime il vero senso della vita. Però il cambiamento è tanto bello quanto complicato da gestire individualmente. Per questo l’interpretazione più giusta la riscopro sempre nel lavoro di gruppo, così come affermano anche Luca e Tess:

“Far nascere queste vetrine è stato come unire 4 menti tutte diverse che si sono incastrate perfettamente! La ricercatezza e la conoscenza del prodotto hanno incontrato chi sa interpretare e valorizzare l’anima dell’azienda ed anche chi la sa raccontare online. Infine trend e creatività hanno messo la ciliegina sulla torta per un risultato pieno di passione e colore!”

Nel futuro ho in mente di estendere ancor di più la mia rete di relazioni, coinvolgendo anche persone con passioni diverse dalle mie. Credo nella contaminazione e mi fido molto delle percezioni.

Quando ho conosciuto i ragazzi del mio attuale team, non avrei mai immaginato di sviluppare tutto questo in così breve tempo. Adesso non potrei fare a meno di loro perchè sono fondamentali in tutto quel che faccio.

Semplicemente li adoro per il cuore che ci mettono in ogni progetto.

Se oggi sono qui a scriverlo è merito di quella percezione positiva che ho raccolto di fronte a quel primo caffè con loro, in un giorno qualunque.

Ottico, ortottista e optical design blogger. Vivo la mia passione per gli occhiali nel negozio di ottica di famiglia ed amo raccontare sui social le storie che hanno come protagonisti gli occhiali e le persone.